Qualità, esperienza d’acquisto ed empatia. I clienti ci adoreranno per questo! Spedizioni GRATUITE per ordini sopra i 59€.
Carrello 0
0
CARRELLO
PROFILO

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Camicina della Fortuna: cos'è e quando regalarla?

18/09/2020

La Camicina della Fortuna o Camicina della Felicità, che dir si voglia, è il primo indumento che il neonato vestirà una volta venuto al mondo.

Per questo non è solo un vestitino: è l'augurio di vita prospera e piena di buoni auspici!
 

Brevissima storia della camicina della fortuna :)

Non pensare sia un gesto scaramantico: le camicine della fortuna sono diventate una tradizione italiana, molto sentita e che si tramanda da generazioni.
 
Quando l’uso di scambiarsi regali non era ancora una moda, questo camicino rappresentava l’eccezione e veniva donato dai membri anziani della famiglia. 
Sai perché assumeva l'aura di un dono importante? Perché veniva fatto in filato di cotone. Pensa che all'epoca era visto come un tessuto raffinato, se paragonato alla lana e al cotone grezzo usati per gli abiti comuni.

Se vuoi seguire passo passo la tradizione, devi sapere che il compito beneaugurale del camicino viene assolto solo se non lo si lava, dopo averlo fatto indossare al neonato.

​​​​​​​​​​​​​​
​​​​​​​



Quando e chi regala il Camicino della Fortuna?

 
Il passaggio del camicino di padre in figlio non si fa più. Anche nonne e zie più strette, abili con la macchina da cucire, hanno smesso di confezionarlo con le loro mani.

La consuetudine dei giorni nostri è riceverlo in regalo da un parente o amico vicino alla coppia. In alcune zone d’Italia l’onore va ai testimoni di nozze o coloro che diventeranno padrini e madrine del nascituro. Se sei tra questi, ti avvertiamo: molti genitori non resistono alla tentazione! Dopo il terzo mese di gravidanza lo acquistano da sé, come primo gesto d’affetto verso la creatura - e un po' per essere sicuri di averlo pronto nella borsa-parto!
 
Le ostetriche ormai sono preparate e, subito dopo la prima spugnatura, sono loro stesse a provvedere alla vestizione, facendo scivolare quelle piccole braccia oltre alle maniche e richiudendo l’abitino sul retro tramite un laccio o un bottoncino.



Come devono essere le camicine?


​​​​​​​Nel rispetto della fragile cute dei neonati si continua a produrre camicine in 100% cotone e si trovano ora anche nella più delicata seta. I colori indicati sono il bianco o il rosso. Alcuni sono molto semplici e minimal, altri sono ricamati con scritte portafortuna, ma c’è chi desidera scriverci il nome del neonato!
 
E nell’eventualità ti trovassi con 2 camicini per un bimbo solo, che fare!? ^_^
Non temere! Se segui una visione più cattolica, la camicina viene associata alla veste battesimale, quindi si vede adatta ad essere indossata anche durante l’immersione nell’acqua e l’unzione catecumenale.
#camicinafortuna #neonato #camicino #camicina