Spedizioni GRATUITE per ordini sopra i 59€. Le consegne potrebbero subire ritardi logistici.
Carrello 0
0
CARRELLO
PROFILO

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Culla o lettino, quale dei due sceglierai per i primi mesi?

05/01/2021

Alcuni brand non fanno distinzioni tra i termini e chiamano indistintamente culla o lettino il medesimo complemento d’arredo. Ma le differenze ci sono e scommetto che tu vuoi saperle.

 

Culle Pali: legno e vimini per maggiori soluzioni 


Il termine culla, indovina? Sì, sei proprio perspicace: deriva dalla base curva che veniva montata allo scopo di dondolare e favorire il sonno dei neonati. Le sue dimensioni ridotte (di solito non superiori ai 50x100 cm) la rendevano adatta appunto a cullare infanti da 0 a 12 mesi.

Oggigiorno esistono ancora di queste soluzioni: non solo culle in legno a cui puoi applicare sostegni oscillatori per cullare il tuo bebè, ma la storica marca italiana di culle Pali ci offre una fantastica idea: le ceste in vimini!

Le culle-ceste in vimini favoriscono un ricircolo d’aria ottimale, facilmente trasportabili e posizionabili su piani differenti. In ogni tua attività, con la pratica cesta, la tua creatura sarà sempre sotto il tuo occhio vigile. 

culla Pali

Quando culla e lettino sono la stessa cosa...

 
Ma la verità è che oggi, a parte le culle dondolabili come quelle di Pali, vengono chiamate "culle" anche i lettini su misura per neonati.

L'ha fatto l'innovativo Albero Bambino, offrendo due opzioni sostenibili: fino agli 8 mesi puoi adottare la culla-lettino in faggio per poi passare al lettino, oppure puoi ricorrere alla soluzione
unica (e davvero inimitabile) del lettino evolutivo in legno di faggio certificato!

​​​​​​​
culla-lettino in faggio Albero Bambinolettino in faggio Albero Bambino


Sì, unica e inimitabile. Ma a questo punto ti chiederai cos'è un lettino evolutivo e perché sceglierlo. Ora ci arriviamo...

Mentre l'uso di un normale lettino (70x140 cm) è pensato per i bambini già in grado di camminare, o quasi, fino ai 5 anni di età, il lettino evolutivo cresce con il tuo bimbo accompagnandolo fino all'adolescenza. Il lettino si adotta già dai primi mesi, applicando i riduttori in tessuto per adattarlo al riposo del neonato, fino ai 14 anni, cambiando la rete.

Un lettino quindi che segue l'arco della sua crescita, senza perdere di solidità. Mica poco!

​​​​​​​
Benefici comuni della culla-lettino e del lettino Albero Bambino


Puoi quindi scegliere se avvalerti di una culla nei primi mesi e poi passare a un lettino, o iniziare subito con il lettino. Che la tua scelta ricada sull'una o l'altra, entrambe presentano aspetti interessanti che le accomunano. Così non rinunci a nulla. ;)
  1. Culla e lettino sono entrambi progettati per agevolare il co-sleeping: basta eliminare un lato della struttura e avvicinarli al letto matrimoniale. Easy
  2. Lo sapevi che i bambini possono assorbire circa il triplo delle radiazioni elettromagnetiche rispetto agli adulti?! Albero Bambino lo sa e così ha applicato le protezioni sia sulle culle-lettino che sui lettini. Il marchio di design italiano si fa paladino della salute dei più piccoli: erge il suo scudo, o meglio, le barriere colorate che proteggono da onde elettromagnetiche per tutelare il loro sonno e la loro salute.


La scelta di Say Mooom: la culla di design e sostenibile


Ecco che, per facilitarti la scelta, ti diamo qualche dritta per portarti a casa una culla, o lettino che sia, su cui puoi dormire sogni tranquilli, tu e il bebè, sapendo di metterlo a contatto solo con materiali sani. Sapendo di fare bene all'ambiente.
 
  • Attenzione ai materiali di costruzione il più naturali ed etici possibile. Una certificazione fondamentale per l’arredo bimbo è la dicitura FSC che garantisce la gestione e la custodia delle foreste di derivazione del legno mentre le ceste sono fabbricate intrecciando foglie di palma naturali.

  • Attenzione alla lavorazione delle materie prime. In primis etica professionale, dove il made in EU o ancora meglio il made in Italy rappresentano delle certezze in fatto di rispetto dei lavoratori. Secondo, per la rifinitura di questi complementi di arredo è fondamentale che la verniciatura sia ad acqua, quindi atossica per il bambino.
  • Prediligere le soluzioni evolutive, che si adattano con piccoli accorgimenti alla crescita del bambino e permettano di diluirne nel tempo anche l’investimento iniziale.

  • A conclusione del ciclo di utilizzo è bene prediligere l’arredamento completamente smontabile per un corretto smaltimento di ogni singolo materiale che lo compone.
#culle #lettini