Spedizioni GRATUITE per ordini sopra i 59€. Le consegne potrebbero subire ritardi logistici.
Carrello 0
0
CARRELLO
PROFILO

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Decorare la cameretta con mobili, oggetti decorativi e con la pittura

12/07/2021

Piccola o grande che sia, la cameretta deve essere accogliente: tu ci andresti a dormire felice in un sottoscala?! No, e perché dovrebbe farlo ləi? ^_^
Grazie alle numerose proposte commerciali possiamo trasformare in una reggia anche 4mq!


Come decorare la cameretta di un neonato o di una neonata

Iniziamo con mobilio e elementi decorativi

Per chi non si vuole cimentare sulle pareti della cameretta e per chi vuole dare un tocco di calore con pochi dettagli, non scordiamoci che già il lettino, il settimino o il fasciatoio definiscono lo stile della stanza, che possiamo riprendere e riproporre con altri elementi a completamento.

Per i primi 12 mesi si prediligono mobili contenitivi a terra, utili per ordinare i libricini e inserirci la miriade di giocattoli di casa, anche questi fanno decoro o possono essere decorati.

Puoi predisporre le mensole, che per ora servono per contenere creme e pannolini per il cambio, posta all'altezza del fasciatoio, ma in un futuro diventeranno utili per i suoi libretti. Perché non appenderle già, prevedendo l'uso futuro, e usarle per esporre i primi ricordi dei pochi mesi trascorsi?

Un quadro con una stampa e le cornicette portafoto in legno: riproponi così oggetti decorativi in legno, dando continuità ai materiali e ai colori dell'arredo.

 

Altrimenti ci sono le decorazioni in plastica

Gli elementi decorativi adesivi in plastica hanno un difetto di fondo: permettono poca traspirabilità (anche se occupano aree ridotte) e facilità allo scollaggio, anche se magistralmente applicati. Preferiscili per la parte alta della parete; per esempio ricreando un cielo stellato fatto di stelle fluorescenti aderenti al soffitto che illuminaranno e faranno compagnia al/la vostrə bimbə la notte.

 

Passiamo a decorare le pareti...pittura o carta da parati?

Come colorare la cameretta del neonato 

Per sapere quali tinte e quali vernici scegliere, puoi approfondire leggendo l'articolo specifico sulla pittura della cameretta.

Per decorare usando la pittura, le scelte sono delle più fantasiose: si va dalle greche decorative che incorniciano il muro vicino al soffitto o posizionate a metà parete come una sorta di finta boiserie, a cornicette di pittura create in serie con gli stencil, fino alla pittura murale. È molto impegnativa per l’artista, ma dà grandi soddisfazioni!

I panorami più gettonati sono quelli che rappresentano la natura e i suoi animali, che sia un bosco fitto di alberi con cavalli, coniglietti e uccellini…oppure la barriera corallina, composta da stelle marine, alghe, pesci ed ippocampi! 

Per esperienza personale: disegna prima le figure su di un foglio con tutti i particolari, poi ritagliale e applicale con un po’ di scotch di carta sul muro per creare un “quadro” armonioso e non ottenere un risultato con zone più dense e altre spoglie. Confermata la disposizione, inizia a tracciare i contorni leggeri con una matita a mina dura (che non segni molto) e termina un elemento per volta.
 
Se volessi cimentarti nella raffigurazione degli eroi di tuə figliə…sappiamo quanto siano esigenti a quell'età: il disegno in verticale non è affatto semplice, soprattutto quando si riportano figure molto dettagliate...e se vedi un broncetto, anche la tua autostima ne risente! ;)
Consiglio per evitare problemi: rimani sul vago!
 

Carta da parati sì, ma...

La carta da parati anche se più costosa rispetto alla tinteggiatura, può rubarti il cuore, lo sappiamo. Soprattutto ora che ti lasciano di stucco per i disegni dettagliati, con colorazioni stupefacenti.
Insomma, non la carta da parati della nonna.

E se carta da parati sia, applicala su una sola parete.
Perché, ti chiederai? Da un punto di vista estetico dà più carattere alla stanza, ma il motivo principale è che la carta da parati non lascia traspirare il muro, quindi distribuirla su tutti i 4 lati comprometterebbe la salute di pareti e la salubrità dell’aria respirata.

Non una parete qualsiasi: meglio posizionarla sul lato occupato dal lettino o da qualche altro mobile, per maggiore tranquillità: le piccine e veloci mani del bebè potrebbero sollevare l’unica faldina non ben saldata della carta (hanno un radar per queste cose!!!) e la barriera dell’arredo “ad altezza bimbə” potrebbe scongiurare che quel lembo finisca in bocca.
 

Allora, come hai deciso di fare la sua cameretta?
​​​​​​​Classica? Coloratissima? Con pochi dettagli che la rendono sua o piena di fantasiosi dipinti?
Largo alla creatività!