Qualità, esperienza d’acquisto ed empatia. I clienti ci adoreranno per questo! Spedizioni GRATUITE per ordini sopra i 59€.
Carrello 0
0
CARRELLO
PROFILO

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Si può fare l'henné in gravidanza?

01/03/2021

“Mai avuto capelli, unghie e pelle belli come in gravidanza!”. Lo hai notato anche tu?! Ah, queste sì che sono belle soddisfazioni nella vita! (Se così non fosse allora leggi l'articolo fino in fondo, per sapere come far sì che accada!)

Il merito va tutto all’estriolo, uno degli estrogeni naturali prodotto in grande quantità durante la dolce attesa, che rende tutto più armonioso, morbido e lucente. 

Primo simbolo di femminilità sono i capelli: li curiamo per sentirci più belle e in pace con noi stesse.
Però non sempre troviamo il modo più adatto per prenderci cura della nostra chioma. Ti sei mai chiesta se puoi o meno farti l'hennè in gravidanza? Se insomma potrai continuare a ravvivare i tuoi riflessi, o quali prodotti puoi o meno usare?

Infatti i prodotti in commercio - quelli che trovi in negozio o al supermercato, per capirci -, come pure in alcuni saloni di hair style, non fanno differenza sullo status della donna.
Ma c’è da dire che certi trattamenti sono considerati un po’ invasivi se fatti durante la gravidanza.
Soprattutto nel primo trimestre, la cute assorbe tutte le abitudini dalla mamma, per trasferirle al feto. Tutte! 



Ma allora si possono tingere i capelli in gravidanza?


Sì, ma...
se già siamo solite indirizzarti su alternative naturali e meno aggressive, vogliamo essere ancora più categoriche verso le donne in gravidanza!
 

DO e DONT'S per la cura dei tuoi capelli in gravidanza:

  • NO a permanenti ricce e stirature di lunga durata
  • NO a decolorazioni
  • NO a tinture chimiche
  • SÌ invece a maschere riflessanti che non modificano in modo chimico e permanente la struttura e il colore del capello
  • SÌ ai trattamenti che interessano il fusto e non il bulbo capillare (colpi di sole/meches, messe in piega,...)
  • SÌ a impacchi ristrutturanti che donano vita e rimpolpano la chioma soprattutto durante il periodo invernale.
Rimane per noi un vero punto fisso il dire basta a prodotti contenenti ammoniaca, formaldeide, petrolato, siliconi, conservanti. Non è facile porre attenzione a tutti gli ingredienti che trovi in etichetta. Per iniziare c'è una piccola guida INCI, se vuoi provare anche tu a proteggere corpo e capelli da una cosmesi non propriamente salutare.

 

tinte per capelli in gravidanza


​​​​​​​Capelli bianchi e capelli spenti, cosa scegliere per non rinunciare alla tinta per capelli in gravidanza?

 
Qualche capello bianco in vista? Evita se puoi di sottoporti a tinture nei primi 90 giorni di gravidanza anche con colorazioni che garantiscono l’assenza di ammoniaca, perché si innesca comunque una reazione chimica che sarebbe meglio evitare durante la fase di formazione del feto.
 
Prediligi soluzioni naturali come la miscela mallo di noce Phitofilos o la miscela camomilla Phitofilos: coprono i capelli bianchi e ravvivano il tuo tono naturale.
​​​​​​​
Anche l'henné, in gravidanzasi può fare in tranquillità. Parliamo di polveri colorate all'henné derivanti da rami e foglie di arbusti quali la Lawsonia Inermis, per le tinte tendenti al rosso;  i mix riflessanti creati con l’aggiunta del Katam, per castani scuri con sfumature prugna; o con l’aggiunta di Indigo, per ottenere castani scuri dai riflessi bluastri.
 
henné in gravidanza Phitofilos henné n1 Phitofilos  henné nero Phitofilos​​​​​​​


Pensa all’henné non come sola tintura, ma come vero trattamento di bellezza, che lucida e rinforza il capello con i suoi innumerevoli nutrienti.
Per rimpolpare i capelli fragili e danneggiati, per esempio, esiste l’henné neutro, nato per questa specifica esigenza. Un toccasana se dovessi avere il cuoio capelluto irritato o seborroico, perché dona lucentezza e corpo al capello.
 
Piccolo avvertimento: fatti consigliare se hai un/una parrucchier* di fiducia, ma l’utilizzo dell'henné su capelli già trattati con decolorazioni o tinture ad alta chimicità è sconsigliato.


Estrogeni li senti tutti, ma di "capelli belli" neanche l'ombra

 
Se gli estrogeni gravidici non sembrano aver dato quella lucentezza tanto promessa e vantata da altre amiche sulla tua chioma, che invece risulta secca e sfibrata, bisogna arrangiarsi.

Ognuna ha i propri gusti e modi di prendersi cura dei capelli, ma...cosa vuoi farci, a volte picchiamo duro!

E con ciò intendiamo che abbiamo affrontato il problema con shampoo ricchi di vitamine derivanti dalla frutta, come lo shampoo cedro e finocchio oppure lo shampoo arancio e limone. Sono due composizioni fortificanti che liberano dai toni spenti e vanno bene anche in gravidanza e allattamento.
Puoi abbinare la detersione ad un balsamo nutriente: così districhi i capelli senza danneggiarne il fusto.

Svelati tutti i trucchi per dei capelli naturalmente belli. ;)