Spedizioni GRATUITE per ordini sopra i 59€. Covid-19 possibili ritardi di consegna.
Carrello 0
0
CARRELLO
PROFILO

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Muffa: i danni che provoca alla salute

28/05/2020

Vi abbiamo dato degli ottimi consigli su come prevenire l’insorgere di depositi funghicidi nelle stanze con 3 semplici regole per un ricambio d’aria efficace e come rimuovere la muffa dalle pareti di casa.

Ora capiamo i reali effetti della muffa nel nostro organismo e come questa colpisca maggiormente i soggetti più deboli quali bimbi e anziani o chi presenta già delle patologie.
Lasciando da parte l’inestetismo che colpisce l’occhio e l’olfatto entrando in una stanza che presenta della muffa, questo deposito è davvero dannoso alla salute.
La muffa non è altro che un comune fungo provocato dal ristagno dell’umidità. Come tutti i funghi, rilascia delle spore impercettibili che si disperdono per favorire la loro riproduzione nell’ambiente e che vengono facilmente inalate.

L’inalazione può dare dei sintomi immediati, che scatenano come prima cosa, ad esempio, degli starnuti copiosi. Ma non basta:
  • la rinite allergica, ovvero l'infiammazione e congestione delle vie nasali e tosse
  • l' irritazione agli occhi, come la lacrimazione abbondante e la congiuntivite
  • gli sfoghi cutanei, gli eczemi e il forte prurito che provoca desquamazioni
  • la difficoltà di concentrazione e di memorizzazione
  • le vertigini, il mal di testa e la stanchezza apparentemente incomprensibile
Per queste manifestazioni temporanee è sufficiente allontanarsi dalla stanza incriminata, provvedere ad areare i locali in vista del corretto trattamento delle pareti.

Ma la prolungata esposizione potrebbe presentare anche sintomi più cronici e duraturi, come:
  • la polmonite da ipersensibilità, che provoca difficoltà respiratorie, tosse e stanchezza fisica
  • l'asma che intacca i bronchi e che in rari casi porta anche alla morte
  • il cancro. Alcuni funghi emanano spore che, inalate per lunghi periodi, sono in grado di alterare le cellule sane in tumorali.
In questi casi si vede necessario un consulto medico mirato e in tempistiche brevi.

Pensate ora quali danni possa provocare la muffa a piccoli esserini che da poco hanno iniziato a respirare l’aria che li circonda. Le naturali difese immunitarie derivanti dalle poppate di latte materno non sono sufficienti a contrastarli. Quindi facciamo bene attenzione all’ambiente in cui li custodiamo!
#casa #muffa #danni #salute #cancro #asma #eczema #allergia #polmonite